Cycloscope: in viaggio verso Est

21 Apr

Quando due ragazzi hanno voglia di viaggiare ed esplorare il mondo, non c’è mezzo migliore per farlo che in bicicletta. Una visione lenta in cui è possibile cogliere sfumature, odori, sensazioni e la possibilità di racchiudere il tutto come in un film.
CYCLOSCOPE è tutto questo è anche di più.

E’ l’idea di due ragazzi, Daniele Giannotta (1982, Musicologo, operatore culturale ed artista) ed Elena Stefanin (1984, laureata in Scienze Politiche, Relazioni internazionali e Diritti Umani) che si apprestano ad affrontare una rispettosa esplorazione dell’Asia Centrale in bicicletta a scopo documentaristico. Scelgono di voler affrontare il viaggio in bicicletta perché, come spiegano nel loro sito, “la bici mette il viaggiatore a stretto contatto con la strada, il paesaggio e le persone. Pedalando non è la destinazione che conta, ma il viaggio in se”.

Per far tutto ciò e affrontare chilometri su chilometri, i due giovani avevano le idee ben chiare su come dovevano esser i loro mezzi di trasporto, ed è proprio con questo preciso progetto che a fine 2013 si son presentati da Pedalando, con la richiesta di trasformare “The President”, una bellissima bici anni ’30 utilizzata da Daniele e di assemblare da zero la bici per Elena, un telaio Koga Miyata di alta qualità.

Koga Miyata

Koga Miyata

L’assemblaggio è stato un duro ma al contempo un piacevole lavoro, non senza intoppi e problemi duvuti alla compatibilità di certa componentistica con i telai, ma alla fine i risultati son stati davvero appaganti, sia per il sottoscritto che ha avuto il piacere di sviscerare i segreti di due bici particolarissime nel genere e ridar loro l’aspetto desiderato, che per i loro proprietari che si son ritrovati tra le mani dei mezzi pronti per affrontare un lungo percorso.

The President 2.0

The President 2.0

Dicevamo, quello del viaggio in sè non è l’unico aspetto che abbraccia il progetto Cycloscope. Esso infatti racchiude altre caratteristiche di notevole interesse. Una di queste è quella del “campionamento automatico della strada” che i ragazzi spiegano con precisione in questa pagina

Infine, è stato davvero un piacere da parte mia conoscere due persone squisite e, perché no, coraggiosissime, come Daniele ed Elena, pronti a mollare la “cosiddettà civiltà metropolitana” per un’esperienza che sarà senz’altro unica!

Elena, Michele e Daniele

Elena, Michele e Daniele

Non ci resta altro che fare un enorme in bocca al lupo ai due viaggiatori e di ricordarvi i loro contatti dove sarà possibile seguirli durante il percorso:

Sito: http://itcycloscope.weebly.com
Facebook: https://www.facebook.com/cycloscope>
Twitter: https://twitter.com/CycloscopeTweet

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: